Altre dieci canzoni grottesche (alcune suggerite da voi)

cristiano-malgioglio3Un decennio musicale passa agli annali solo se ci regala momenti indimenticabili.

Come questi. Grazie a tutti coloro che, dopo la prima puntata della saga, ci hanno suggerito una Canzone grottesca.

TITOLO: BRUTTA

AUTORE: ALESSANDRO CANINO

ANNO: 1992

 

Come sembrano ridicoli, oggi, i primi anni ’90. All’epoca, Alessandro Canino sembrava un Masini minore, sulla stessa falsariga depressiva-sfigata. A distanza di vent’anni, quest’uscita di Alessandro Canino sembra ancora più… “brutta”. Ah, ma ha mai più pubblicato altro?

TITOLO: MUSCOLO ROSSO

AUTRICE: ILONA STALLER

ANNO: 1980

Non conoscevo questa perla: l’ho ascoltata per la prima volta per scrivere questo pezzo. Ho riso come un cretino per 4 minuti e 38. Solo un suggerimento: non ascoltatela in ufficio o in pubblico. O anche sì, ma lo fate a vostro rischio e pericolo.

TITOLO: SBUCCIAMI

AUTORE: CRISTIANO MALGIOGLIO

ANNO: 1979

A inizio canzone Malgioglio tenta, anche con buona volontà, di renatozereggiare. Ma poi cade nello sbucciami-coglimi-mangiami, e giù in una spirale di trash senza fine. Curiosità: esiste anche una versione spagnola di questa canzone, “Pelame“. Manco a dirlo, peggiore dell’originale.

TITOLO: CHI CHI CHI CO CO CO

AUTORE: PIPPO FRANCO

ANNO: 1983

Un Pippo Franco d’annata ci regala quasi quattro minuti di metafore trash tra pollaio e bagaglino. Tutto sommato, c’è e c’era molto di peggio. Chi se la ricordava?

TITOLO: GELATO AL CIOCCOLATO

AUTORE: CRISTIANO MALGIOGLIO (CANTA PUPO)

ANNO: 1979

Questo “capolavoro” è stato portato al successo da Pupo. Cantato dallo spilungone di Ponticino, il ritornello sembrerebbe, semplicemente, un brutto nonsense. No: l’ambiguo Malgioglio, autore della canzone, descrive, con grossolana metafora, un rapporto orale con un ragazzo marocchino, come ebbe a dichiarare lo stesso Pupo a Repubblica.

TITOLO: TURUTURU

AUTORI: Francesco Boccia e Giada Caliendo

ANNO: 2001

Interessante notare che, nel 2001, alla ragazza che ti piaceva si chiedeva, ancora, il numero fisso di casa (minuto 0’59”) e non il cellulare. Oltre a questo minimo merito da documento storico, la desolazione: ritornello orribile, testo fiacco, musica che non riesce neanche a essere orecchiabile.

TITOLO: PIGRO

AUTORE: Ivan Graziani

ANNO: 1978

Massì, mettiamo anche una canzone d’autore: “Pigro” di Ivan Graziani è grottesca, ma di certo non brutta.

TITOLO: Costretto a venire

AUTORE: Raffaello Gentili (Ragazzo semplice)

ANNO: 2010

Indimenticabile la voce che ansima a tempo di musica.

TITOLO: www mi piaci tu

AUTORI: Gazosa e Caterina Caselli

ANNO: 2001

Primi anni 2000, e-mail e web sempre più fenomeno di massa. E di moda. Questo tormentone di ispirazione digital-pedofila (non venitemi a dire che la ragazzina del video, Jessica Morlacchi classe 1987, non cerca di essere ammiccante) spopola anche grazie alla spinta televisiva degli spot Omnitel. La cosa che già all’epoca mi infastidiva di più era il modo con cui sti mocciosi pronunciavano le vocali, specialmente le u.

TITOLO: L’aiuola

AUTORE: Gianluca Grignani

ANNO: 2002

Canzone volutamente, orgogliosamente, parodisticamente brutta. Gianluca Grignani non è uno stupido: uno stupido non saprebbe fare lo stupido così bene.

Andrea Donna
@AndreaDonna

Annunci

2 risposte a “Altre dieci canzoni grottesche (alcune suggerite da voi)

  1. Scusa Andrea, sai che sono sul blog da poco e quindi sto girellando di qua e di la…. sono curiosissima. Bella l’idea delle canzoni grottesche, perché non fai una classifica anche di quelle straniere ? Credo ci siano delle chicche di bruttezza veramente fenomenali…..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...